La guerra dei coriandoli

Durante la seconda guerra mondiale, nel periodo che va dalla fine della campagna di Polonia all'avvio delle operazioni in Francia, e fu una sostanziale stasi nelle operazioni militari del conflitto.
Il periodo viene indicato in modo diverso nelle storiografie dei vari paesi coinvolti nel conflitto:
i tedeschi usarono i termini Sitzkrieg ("guerra seduta", un gioco di parole in contrapposizione con Blitzkrieg) e komischer Krieg ("guerra comica" o "guerra strana", dal doppio significato della parola),
i francesi drôle de guerre ("strana guerra"), ed i polacchi che la definirono dziwna wojna ("strana guerra").
Nel Regno Unito il periodo venne indicato perfino come bore war ("guerra noiosa", un gioco di parole con Boer war, guerra boera) o phoney war ("guerra finta" o "la guerra per finta") e twilight war ("guerra del crepuscolo" come disse Neville Chamberlain).
In Italia Mussolini lo definì guerra fittizia e nell'uso giornalistico  venne chiamata anche guerra dei coriandoli.

Stampa