Campagna di Polonia

L'invasione della Polonia, perpetrata in un primo tempo dalla Germania (settembre 1939), e successivamente anche dall'Unione Sovietica dalla parte orientale del paese in ossequio degli accordi segreti del patto Molotov-Ribbentrop.

Più di 6 milioni di cittadini polacchi — circa il 21,4% della popolazione della Polonia — morì tra il 1939 e il 1945. 
Più del 90% delle morti avvenne per motivi non militari, dato che la gran parte dei civili venne bersagliata con azioni deliberate di tedeschi e sovietici. Quale delle due occupazioni abbia causato più vittime è ancora a oggi oggetto di controversie.
 

Stampa Email